DRAGSTER CUP NAPOLI

La Dragster Cup Napoli nasce dall’idea del promoter RIVIECCIO RACING e si svolge in Campania.

Da pochi mesi Rivieccio Racing collabora con Race Competition Campania per le gare che si svolgono nell’Aeroporto dei Parchi (Aquila).

MISSION

La Dragster Cup Napoli, nasce con l’intento di creare aggregazione tra gli sportivi appassionati di gare di accelerazione ed unirli in gare che si svolgono nel pieno rispetto delle regole e soprattutto in tutta sicurezza.Dando così spazio alla competizione sana e senza rischi, creare momenti di riflessione sull’importanza della sicurezza stradale con moto e scooter.
Assistere chi si vuole avvicinare alle gare e guidarli all’approccio nel mondo del Dragster nel modo giusto guidandoli in ogni scelta.

EVENTI

Clicca sulla locandina per ingrandire

CATEGORIE

MOTO DRAGSTER

MOTO SUPERBIKE

MOTO SUPER SPORT

GP 800

T MAX 560 OPEN TURBO 

T MAX 560 ORIGINALE TURBO 

T MAX 600 OPEN 

T MAX 560 OPEN 

T MAX 560 STREET 

T MAX 560 ORIGINALE 

T MAX 530 OPEN

T MAX 530 STREET 

T MAX 530 ORIGINALE 

SH 350 OPEN 

SH 350 STREET 

SH 350 ORIGINALE 

SH 300 OPEN 

SH 300 STREET 

SH 300 ORIGINALE 

SH 200 OPEN 

SH 150 ORIGINALE 

SH 125 ORIGINALE 

SCOOTER 4T 100cc

SCOOTER 4T 80cc

SCOOTER 2T 100cc

SCOOTER 2T 70cc

VESPA C3

VESPA C4

VESPA C5

VESPA C5 GP

VESPA C8 CLASSIC

VESPA C8

VESPA PX

PROTOTIPI

REGOLAMENTO SPORTIVO

Reclami tecnici

N.B. Alla fine dell’ultimo lancio cronometrato , i partecipanti di ogni categoria dovranno obbligatoriamente lasciare il veicolo al parco chiuso. Il tempo massimo per presentare un reclamo è di 30 minuti dalla fine dell’ultimo lancio cronometrato della giornata.

Il costo per un reclamo tecnico è di 500 euro per le categorie a 4 tempi e di 200 euro per quelle a 2 tempi.Il reclamo deve trattare un massimo di 3 argomenti. In caso di scorrettezza tecnica il team verrà squalificato e la quota sarà restituita al reclamante. In caso di regolarità tecnica la quota  verrà suddivisa al 50% tra l’organizzazione e il team.

 

ACCELLERAZIONE MOTO/SCOOTER

1 SISTEMA DI PARTENZA : Ci saranno due criteri di partenza in base al tipo di evento.Nello specifico quando la gara verra’ svolta nell’AEREOPORTO DELL’AQUILA, sara’ utilizzato il sistema con semaforo e tempo di reazione.Per le “GARE STREET” la partenza sara’ gestita dal pilota.(quando il veicolo supera la fotocellula  parte il cronometraggio)

DRAGSTER CUP NAPOLI
TEMPO VEICOLO

AEREOPORTO DELL’AQUILA
TEMPO DI REAZIONE+TEMPO VEICOLO
Come specificato di seguito:

La partenza è regolata da un particolare semaforo detto albero di natale composto da numerose coppie di luci:

  • pre-stage (luci bianche) indicano che il pilota è vicino alla linea di partenza
  • Stage (luci bianche) indicano che il pilota è pronto alla partenza
  • 3 luci gialle scandiscono il conto alla rovescia prima della partenza
  • Luce verde partenza
  • Luce rossa indica una falsa partenza che equivale alla squalifica.

La bravura dei piloti sta nel partire prima della luce verde senza commettere una falsa partenza.

Questo è possibile a causa del tempo che intercorre fra la decisione di partire e l’effettivo movimento sull’asfalto. I migliori specialisti della categoria riescono in questa maniera a guadagnare preziosi centesimi di secondo, riuscendo praticamente ad annullare il tempo di reazione al semaforo.

2 PREMESSE ed iscrizioni.

I piloti devono indossare un abbigliamento tecnico adeguato (guanti,tuta o simile,casco integrale,stivali)
Tutti i piloti, devono essere in possesso della licenza AGONISTICA o NON AGONISTICA. Per l’emissione della licenza, è richiesto certificato medico sportivo agonistico o non agonistico. La validità della licenza è subordinata alla validità della visita medica che non deve essere scaduta il giorno dell’evento. La visita medica ha validità di 1 anno dalla data di emissione.
3 Sarà obbligatorio allegare la fotocopia del libretto dello scooter poiché’, l’iscrizione della gara è valida solo per il medesimo scooter nella specifica categoria. Tuttavia lo stesso scooter può partecipare in più categorie pagando una nuova quota iscrizione (ove fosse consentito per regolamento tecnico).
4 Lo stesso pilota può correre in più categorie/veicoli/team.
5 Gli accompagnatori/meccanici/piloti sono responsabili del risultato sportivo in caso di comportamento scorretto! Inoltre, grazie al criterio di discrezionalità, l’organizzatore si riserva il diritto di accettare l’iscrizione nelle successive manifestazioni.
6 L’organizzatore si impegnerà ad individuare date sostitutive per i casi di ampia probabilità di Pioggia. Si impegnerà inoltre a dare tempestiva comunicazione dell’annullamento preventivo dell’evento per maltempo. In caso di annullamento di un evento in corso, per sopravvenuta
pioggia o altri motivi che possono portare all’annullamento, i piloti non avranno diritto ad alcun rimborso e la gara si considera espletata a tutti gli effetti anche se non è stata effettuata alcuna Prova. Ancora, in caso di impossibilità di terminare un evento in corso, per sopravvenuta pioggia o altri motivi che possono portare all’annullamento, l’evento è da considerarsi classificabile per tutte le categorie che hanno completato almeno due turni.

7 Il direttore di gara avrà la possibilità di variare il numero di prove in base alle esigenze che si presentano nelle singole giornate di gara.

8 Gli orari della gara possono subire variazioni

9 Sulla linea di partenza verranno collocate fotocellule di ultima generazione per il corretto allineamento dei concorrenti e per il cronometraggio al millesimo di secondo. La zona di arrivo è situata a 201 e 402 metri dalla partenza e verrà equipaggiata con fotocellule per rilevare il tempo.

10 Per qualsiasi controversia che dovesse sorgere in merito a tempi registrati, farà fede esclusivamente lo scontrino emesso dal cronometro, debitamente archiviato dai cronometristi insieme alla stampa delle classifiche.
11 Le prove cronometrate si svolgeranno per categoria o gruppi, suddivise precedentemente da un programma pubblicato dagli organizzatori.

PREPARATIVI.

12 Sara obbligatorio applicare il numero di gara rigorosamente nelle posizione frontale del veicolo

SVOLGIMENTO EVENTO.

13 Al termine dell’iscrizione, è assoluta responsabilità del pilota, conoscere gli orari di gara preventivamente comunicati dagli organizzatori.

14 I piloti dovranno presentarsi in pre-griglia, unitamente all’eventuale assistente munito di PASS, tassativamente entro l’orario indicato sul programma. I piloti che si presentano in pre-griglia dopo l’orario indicato sul programma non saranno ammessi alla prova e non sarà possibile recuperarla.
15 Eventuali modifiche al programma verranno comunicate a voce dal Commissario gara.
16 La partenza avverrà da fermo e variera’ in base al tipo di evento.
17 (valido solo per le gare svolte all’AEREOPORTO DELL’AQUILA)L’impianto di cronometraggio darà il via alla prova, non appena i concorrenti in griglia rimangono correttamente allineati, dopo aver acceso la luce di corretto allineamento (stage e pre-stage o luce verde di corretto posizionamento). Il via verrà tramite segnale luminoso posto sul semaforo. Da questo momento in poi la prova si ritiene valida a tutti gli effetti e non potrà più essere fermata. Le prove irregolari sono da ritenersi consumate a tutti gli effetti e non sarà in alcun caso possibile ripetere la prova. Le prove irregolari possono essere catalogate in 3 tipi differenti. La prima ipotesi è la “FALSA PARTENZA” (o luce rossa), che capita quando il pilota parte prima del via dato dal semaforo. La seconda ipotesi è “OUT o NULLO”, che si verifica con lo spegnimento o un mal funzionamento del motore o un errore del pilota stesso in fase di accelerazione e non si riesce ad arrivare fino all’arrivo ed a completare il tracciato.
18 (valido solo per le gare svolte all’AEREOPORTO DELL’AQUILA) L’evento consiste essenzialmente nel mettere al confronto il veicolo su di un percorso rettilineo. Si terrà conto di 3 parametri distinti: il tempo di reazione tra lo scattare del verde e il movimento del mezzo, il tempo trascorso per completare la lunghezza designata del tracciato e la velocità di uscita di fine percorso. Nelle categorie che prevedono un peso minimo pilota e mezzo, evince l’obbligo di presentarsi alla bilancia ad ogni prova conclusa per la verifica del peso prescritto. Qual ora il peso minimo richiesto da categoria è inferiore, la prova verrà annullata e non sarà possibile in alcun modo recuperarla
19 È severamente vietato provare i mezzi nel paddock o in qualsiasi zona che non sia il tracciato di gara o un luogo prettamente adibito allo scopo.
20 Se la prova viene compromessa da una persona addetta all’organizzazione o da un malfunzionamento del sistema di cronometraggio, il Commissario di gara farà ripete la prova.

21 ABBIGLIAMENTO TECNICO OBBLIGATORIO

Casco integrale

Tuta protettiva (tuta da moto, tuta drag,).

Guanti protettivi.

Stivali.

Per le categorie Moto è OBBLIGATORIO anche il paraschiena e la tuta dev’essere in pelle

22 La lunghezza sara’ variabile in base all’ esigenza 201,402,804 metri.

SCOPRI TUTTI I NOSTRI SERVIZI